La vostra sicurezza è la nostra professione
Martedì  23  Luglio    ore:  
Meteo Toscana
Meteo Toscana
Meteo Toscana
METEO TOSCANA
Guarda le previsioni meteo per la tua provincia:

Press area e News

condividi su :



NEWS
25/06/2024 - 25/06/2024
La Prefettura di Pisa ha rinnovato l’iscrizione del Corpo Guardie di Città nella WhiteList AntiMafia
Dal 2020 Corpo Guardie di Città è presente nell’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di opere non soggetti al tentativo di infiltrazione mafiosa nella sezione IX “Guardiania ai Cantieri”, istituito dalla Prefettura di Pisa.
La S.r.l. Corpo Guardie di Città con l’iscrizione nella “ White List ” ( http://159.213.53.18/whitelist/home_elenco.htm ) della Prefettura di Pisa non dovrà quindi richiedere e farsi rilasciare dalla Prefettura la certificazione antimafia per poter partecipare alle gare d’appalto pubbliche, per lavorare con amministrazioni ed enti pubblici o con società private concessionarie di opere pubbliche.

Cosa è la White List ?
La White List è un registro al quale possono accedere per iscrizione tutte le imprese considerate maggiormente a rischio di infiltrazione mafiosa. Se la registrazione alla White List della Prefettura avviene con successo, tutti gli adempimenti burocratici correlati alla normativa antimafia possono essere snelliti e accelerati mediante autocertificazioni.

Chi può iscriversi ?
La white list è un elenco di imprese, tenuto dalla Prefettura di competenza provinciale, che, dopo verifiche specifiche effettuate dai soggetti preposti, sono risultate negative ad infiltrazione mafiosa.
Queste imprese, in maniera diretta o indiretta (tramite subappalto), sono qualificate per stipulare rapporti contrattuali con la pubblica amministrazione.

Perché è importante essere iscritti alla White List ?
L’importanza dell’iscrizione alla White List sta nel poter partecipare a tutte le gare di appalto visto che la valenza dell’accreditamento è nazionale e la durata è annuale.

La S.r.l. Corpo Guardie di Città è anche certificata UNI 10891:2022 ai sensi del Decreto del Ministero dell’Interno 04/06/2014 n. 115, del Decreto del Ministero dell’Interno 01/01/2010 n. 269 e del Disciplinare del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza del 24/02/2015 come si evince dall’elenco degli Istituti di Vigilanza presente sul sito della Polizia di Stato.

Link correlati
stampa